San Giorgio: Mattiussi vince il primo round, approva Rendiconto e resta Sindaco

760

Una vittoria a metà, quella del Sindaco di San Giorgio di Nogaro, Roberto Mattiussi, che approva il Rendiconto pur senza maggioranza, ma che gli consente di vincere il primo round di questo complicato rebus guadagnando di fatto ancora tempo nelle vesti di primo cittadino.

Sono presenti tutti i consiglieri all’appello delle 18.40 in Consiglio comunale a San Giorgio di Nogaro, quando il capogruppo di Cambiamento Responsabile, Maurizio Pessina, riferisce all’Aula che il suo Gruppo parteciperà solo a tre punti in ordine del giorno (approvazione del rendiconto (n.5), approvazione della variante n. 48 (n.10), espressione formale indirizzo contrario su proposta fotovoltaico (n.11)). Da azione segue reazione e ad esplicitarla è il consigliere Pietro Del Frate (San Giorgio democratica) che prende la parola per dettare la linea della minoranza, a cui si associano i capigruppo Davide Bonetto e Daniele Salvador. “Prendiamo atto –le parole di Del Frate- che non c’è più la maggioranza… a fronte di una situazione che si ripete non ci sentiamo di garantire il numero legale”.

Il Primo Cittadino non può che sospendere il consiglio e aspettare i 30 minuti prima del rinvio, questa la dichiarazione:

“… Manca del senso civico e del senso di responsabilità anche perché questa sera abbiamo l’approvazione del rendiconto di gestione che tra l’atro è la fotografia di quello che è stato fatto l’anno precedente… del lavoro seguito anche dai consiglieri che sono usciti dall’Aula. Ritengo che sia un atto di mancanza di buon senso… vuol dire proprio bloccare l’attività dell’amministrazione…. e una mancanza di educazione nei confronti di tutti i consiglieri. Votare dei punti… può succedere che a volte si voglia uscire per poi votare nei punti successivi e questo è legittimo, ma di dire a priori quali siano i punti nei quali si vota, per poi uscire anche sulla lettura dell’approvazione a verbale della seduta precedente mi pare assurdo. Quindi se da parte vostra è un’azione politica… se non possiamo fare altrimenti dovremo attendere la mezz’ora canonica da regolamento e poi rinviare il consiglio  in seconda convocazione entro 3 giorni (o 48 ore)… Certo come dicevano Bonetto e Fiorin quello che si dice e si scrive sulla stampa e si paventa come un problema che può essere risolto che è un problema del Sindaco… alla fine c’è questo tipo di atteggiamento che non permette di avere una discussione… Una discussione sugli argomenti che potrebbero essere non condivisi. Mi dispiace moltissimo chiedo scusa… Vi ringrazio comunque e convocheremo il consiglio comunale in tempi brevissimi”.

Si consuma il primo colpo di scena, il capogruppo Maurizio Pessina chiede lo spostamento dei punti all’ordine del giorno per permettere lo svolgimento del consiglio. Insomma si sarebbe trattato di un’incomprensione. Scatta così la sospensione del consiglio comunale. Trascorrono una 15ina di minuti e il consiglio riprende alla presenza di tutti i consiglieri. Il consuntivo viene approvato 10 a 6, con il voto favorevole anche del Gruppo Cambiamento Responsabile (Pessina, Sartori e Bertoldi) e contrario della minoranza.

Il balletto dell’ordine del giorno riprende quota con Pessina che chiede di poter anticipare la discussione dei punti sulla variante 48 (10) e sul fotovoltaico (11) e Del Frate di far precedere il punto sulla mozione sulla variante da lui presentata. La seduta viene sospesa per altri 10 minuti.

Si consuma il secondo colpo di scena, l’ordine del giorno non viene modificato e quindi manca nuovamente, e questa volta definitivamente il numero legale. Passata la mezz’ora canonica il consiglio si chiude senza aver discusso i punti all’ordine del giorno sulla variante n. 48 e sul fotovoltaico.

La corda si tira, ma non si spezza. Non ci sono né le dimissioni del Sindaco, né una maggioranza, in attesa di discutere la mozione di sfiducia presentata dalla minoranza che ci dirà finalmente quale sarà il destino di questa travagliata legislatura e di San Giorgio di Nogaro.

Bassaparola.it è un blog e non una testata giornalistica, non essendo aggiornato con continuità. Se ci fossero degli errori o dei refusi nelle informazioni riportate si prega di segnalare e provvederemo a rettificare tempestivamente. Volete raccontare la vostra attività o la vostra associazione? Scriveteci a: info.bassaparola@gmail.com whatsapp: 3451614471