Crisi a San Giorgio: Cambiamento responsabile assente, la sinistra si spacca, per Mattiussi “impegno in salita”

733

E’ crisi sempre più profonda a San Giorgio di Nogaro per l’amministrazione di Roberto Mattiussi. Il Gruppo Cambiamento responsabile ha comunicato a un quarto d’ora dall’inizio del Consiglio comunale l’assenza dalla seduta dei tre Consiglieri comunali (Bertoldi, Sartori, Pessina) mettendo in difficoltà il Primo cittadino.

Siamo di fronte a braccio di ferro. Il Gruppo composto da Pessina, Bertoldi e Sartori si ritroverebbe a sostenere una maggioranza senza far più parte dell’esecutivo essendo “Il rapporto di fiducia venuto a mancare” come ribadito dallo stesso Sindaco nella comunicazione della revoca delle deleghe.

Ma i colpi di scena non sono finiti: il Gruppo di minoranza Città futura (Bonetto e Pittis) e il già sindaco Pietro Del Frate (articolo 1) hanno scelto di non partecipare ai primi punti all’ordine del giorno, mentre i componenti di minoranza del Partito democratico e il consigliere Perfetti hanno scelto di salvare il numero legale e di poter consentire il regolare svolgimento dei lavori d’Aula, votando anche su alcuni punti con la maggioranza.

Il centrosinistra si spacca: Pietro del Del Frate annuncia la costituzione del Gruppo San Giorgio democratica in un intervento che non risparmia attacchi al Partito democratico.

In calce lo stralcio dell’intervento del Sindaco Roberto Mattiussi in risposta a Del frate sulla crisi politica:

“…la maggiore difficoltà che questa maggioranza ha riscontrato… è stata l’impossibilità di amalgamare i tre Gruppi che ne facevano parte… l’impossibilità per il Sindaco di creare squadra soprattutto alla luce delle posizioni intransigenti del Gruppo Cambiamento responsabile… Sono certo che la voglia e la necessità di protagonismo dimostrata dall’assetto di continua campagna elettorale… a lungo andare ha inevitabilmente destabilizzato la maggioranza stessa, non solo a minare maggiormente la situazione negli ultimi mesi è stata intrapresa un’opera denigratoria contro il Sindaco che si è sentito tradito e offeso da chi avrebbe dovuto sostenerlo nell’azione amministrativa. Sostengo pienamente che in questo mandato ho garantito pari stima a tutti… La fiducia non si perde o si riprende come fosse un vestito, la credibilità è un valore irrinunciabile… Tuttavia dopo un silenzio di due mesi ci sono state delle consultazioni che purtroppo hanno stabilito un nulla di fatto…  Nulla è ancora definitavene deciso, tutte le soluzione da lei (Del Frate) indicate sono immaginabili ma certamente è un impegno in salita. io credo che nell’odg del prossimo consiglio comunale sarà dedicato un punto alla crisi amministrativa in presenza spero di tutti i consiglieri comunali”.

Bassaparola.it è un blog e non una testata giornalistica, non essendo aggiornato con continuità. Se ci fossero degli errori o dei refusi nelle informazioni riportate si prega di segnalare e provvederemo a rettificare tempestivamente. Volete raccontare la vostra attività o la vostra associazione? Scriveteci a: info.bassaparola@gmail.com whatsapp: 3451614471

 

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments