San Giorgio. Il Sindaco annuncia: “Non mi dimetto”

723

“Non mi dimetto”, titola oggi il Messaggero Veneto in prima pagina. Sono le parole del Sindaco di San Giorgio di Nogaro, Roberto Mattiussi, rilasciate in un’intervista a Francesca Artico che non lasciano margini ad interpretazioni: o qualcuno si prende la responsabilità di sfiduciarlo, oppure la sua amministrazione, seppur azzoppata, piaccia o non piaccia, continuerà ad andare avanti.

Si aprono diverse ipotesi: da un passo indietro del gruppo di maggioranza che ha preso posizioni contrarie a quelle di Mattiussi in occasione del voto alla variante 48 (non abbiamo capito se il Sindaco abbia ritirato le deleghe a Bertoldi e Sartori, o se ha solo minacciato di farlo), a una maggioranza allargata ad alcuni consiglieri della minoranza, ipotesi remota, ma da non scartare visto la storia politica di San Giorgio (attendiamo le dichiarazioni di tutti i gruppi di opposizione sulla crisi), oppure una terza in cui nessuno farà nulla e in cui si continuerà a governare pur senza numeri, fino a quando non si sa.

Chi ha preso posizione chiara, sciogliendo ogni dubbio, è il gruppo di opposizione Città futura che comunica: “Il gruppo di centrodestra che vinse le elezioni nel 2018 non esiste più, non c’è più una evidente maggioranza, è palese la sfiducia di buona parte dei consiglieri e assessori attuali o succeduti, nei confronti del Sindaco Mattiussi… Il Sindaco Mattiussi con l’oramai suo gruppo ristretto residuo di consiglieri dovrebbero prendere atto dell’evidente fallimento, fare un passo indietro e dimettersi…”. (per leggere il comunicato integrale clicca QUI).

Sullo sfondo restano le acredini personali che si sommano ai mal di pancia sulla variante 48 e al potenziale insediamento del fotovoltaico in Aussa Corno, contro cui in cui questi giorni si sono espressi Confragricoltura e il segretario del Partito democratico regionale, Cristiano Shaurli.

Bassaparola.it è un blog e non una testata giornalistica, non essendo aggiornato con continuità. Se ci fossero degli errori o dei refusi nelle informazioni riportate si prega di segnalare e provvederemo a rettificare tempestivamente. Volete raccontare la vostra attività o la vostra associazione? Scriveteci a: info.bassaparola@gmail.com