Latisana: al via le vaccinazioni, oggi 1.000 somministrazioni, domani previste oltre 800

217

Al via le vaccinazioni a Latisana! Nella giornata odierna saranno mille le somministrazioni di vaccino Pfizer a persone ultraottantenni e appartenenti alle categorie fragili, mentre domani sarà la volta di altre ottocento appartenenti alla fascia d’età 75-79, con il siero AstraZeneca.

Di seguito il comunicato del Vicegovernatore R. Riccardi:

“Per procedere al meglio nella campagna vaccinale c’è bisogno, oltre che del rispetto del programma di consegna delle dosi, anche della fiducia delle persone che scelgono di vaccinarsi e del sostegno al nostro sistema sanitario regionale, che si sta caricando sulle spalle tutto lo sforzo di questa imponente operazione, arrivando ad aver immunizzato finora il 10 per cento della popolazione del Friuli Venezia Giulia, nell’attesa che giunga in supporto il personale promesso dalla struttura commissariale”.
Lo ha detto oggi a Latisana, durante le operazioni di vaccinazione nella palestra della scuola Edmondo de Amicis, il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi.
Come ha spiegato lo stesso esponente della Giunta regionale, il piano prevede per la giornata odierna in questo presidio di Latisana circa mille somministrazioni di vaccino Pfizer a persone ultraottantenni e appartenenti alle categorie fragili, mentre domani sarà la volta di altre ottocento (fascia d’età 75-79) con il siero AstraZeneca.
Il vicegovernatore, visitando la struttura accompagnato dal sindaco di Latisana Daniele Galizio, ha espresso la propria soddisfazione per l’efficienza dell’organizzazione. A tal riguardo Riccardi ha ringraziato, oltre gli operatori sanitari, anche le famiglie degli anziani e dei fragili che accompagnano i loro congiunti alla vaccinazione e i volontari che supportano la Regione guidando le persone nel percorso che va dall’accoglienza fino alla somministrazione del siero.
Relativamente al primato del Friuli Venezia Giulia per il numero, in rapporto alla popolazione, di dosi inoculate di ciclo completo, Riccardi ha affermato che chi, dati alla mano, sostiene il contrario “evidentemente conosce poco la matematica. Detto ciò – ha concluso – la gara tra le Regioni non mi appassiona, perché la cosa più importante da qui in avanti è vaccinare velocemente al meglio delle nostre possibilità”.

Bassaparola.it è un blog e non una testata giornalistica, non essendo aggiornato con continuità. Se ci fossero degli errori o dei refusi nelle informazioni riportate si prega di segnalare e provvederemo a rettificare tempestivamente.

Quali contenuti preferite per la community di bassaparola.it ? Aiutaci a migliorare compilando il sondaggio:

Inizia il sondaggio ADESSO!