TRIESTE. Disponibilità della proprietà a discutere sulla chiusura area a caldo

74

“Siderurgica Triestina ha ufficialmente e formalmente manifestato la propria disponibilità a discutere il superamento dell’area a caldo della Ferriera di Servola. La lettera pervenuta all’indirizzo del mio assessorato è il traguardo del percorso condotto sotto traccia in questo anno di mandato ma, al tempo stesso, è il punto di partenza di un nuovo e complesso iter che dovrebbe portare alla revisione dell’accordo di programma nel più breve tempo possibile nel rispetto di ambiente, salute, lavoro e impresa”.

L’assessore a Difesa dell’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro rende noto lo scambio formale di lettere tra lui e il presidente Giovanni Arvedi “a seguito degli incontri riservati con la proprietà e quello con i sindacati assieme al governatore Massimiliano Fedriga”.

“La Regione – spiega Scoccimarro – si farà parte attiva presso i ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo economico, l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico settentrionale e appunto Siderurgica Triestina al fine di revisionare l’attuale accordo di programma in virtù delle prospettive del porto di Trieste”. “I tempi per giungere a una soluzione condivisa – sottolinea l’assessore – dovranno essere brevi. Una soluzione che dovrà tenere indubbiamente del diritto d’impresa e salvaguardare i livelli occupazionali affinché nessuna famiglia resti senza reddito, anche grazie alle possibilità che la riconversione del sito porterebbe con sé”.

FONTE: Notizie dalla Giunta FVG

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami