Moria di api. La Procura prosegue l’inchiesta

264

Sono centinaia i sopralluoghi da parte dei Forestali della Regione, sul territorio provinciale per verificare l’estensione del fenomeno della moria delle api. Si tratta del proseguo dell’inchiesta della Procura di Udine che ha gia ‘visto patteggiare 21 agricoltori per inquinamento ambientale doloso. A darne notizia Il Messaggero Veneto di oggi in un ampio servizio.

Ad essere incriminato l’utilizzo del Mesurol, prodotto dalla Bayer, il cui abuso risulta pericoloso per le api. Il nuovo filone d’indagine, condotto dal sostituto Procuratore Del Tedesco, vuole verificare se il fenomeno e’ di ben piu’ ampia diffusione.

I sopralluoghi sono stati oltre 400 e hanno interessato un territorio che va da Campoformido a Sedegliano, da Pradamano a Fagagna fino a Mereto di Tomba. I campioni prelevati confermerebbero il nesso tra il decesso delle api e il Mesurol. Al momento non ci sarebbero indagati.

Si stima siano morte dalle 30 alle 40mila api sulle 60mila presenti.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami