Concorso internazionale per clarinetto “Città di Carlino” 2018, sfida tra eccellenze da 19 nazioni

392

L’evento, in programma da giovedì 25 a domenica 28 ottobre, accresce il suo peso internazionale. Sei le sezioni di concorso: i partecipanti saranno valutati da alcune fra le maggiori personalità del panorama clarinettistico europeo

Oltre 60 eccellenti musicisti provenienti da ogni parte del mondo, per un totale di ben 19 nazioni rappresentate, saranno i protagonisti del Concorso Internazionale per Clarinetto “Città di Carlino”, località che grazie alla prestigiosa rassegna – in calendario da giovedì 25 a domenica 28 ottobre – si qualifica come capitale dello strumento. Ben 61, per la precisione, i candidati che si contenderanno i titoli nelle sei categorie di concorso: si spazia dalla sezione “Clarinetto solista Baby”, rivolta ai bambini fino a 12 anni, a “Clarinetto solista Junior A” (per ragazzi fino ai 16 anni), “Clarinetto solista Junior B” (fino ai 20 anni), “Clarinetto solista Senior”, per i giovani fino ai 35 anni, e “Clarinetto in Quintetto con gli Archi”; previsto, infine, il Premio Speciale intitolato a “G. Rossini”. I talentuosi concorrenti, il meglio del panorama clarinettistico mondiale, arriveranno a Carlino da Argentina, Austria, Corea del Sud, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Italia, Olanda, Panama, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovacchia, Slovenia, Stati Uniti e Ungheria. L’evento, giunto alla 16^ edizione e ormai ampiamente conosciuto – e non solo in ambito nazionale ma su scala, appunto, planetaria -, è organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Nuova Banda di Carlino”: la presentazione ufficiale è in programma per giovedì 25 ottobre, alle 18.30, nei locali del Centro Civico di Carlino (in via Marano 1), mentre il concorso prenderà il via venerdì 26 ottobre (alle 9.30) e si protrarrà fino a domenica 28. Le esibizioni si svolgeranno tutte nell’auditorium parrocchiale e saranno aperte al pubblico, con ingresso libero. Particolarità dell’edizione 2018 del premio saranno i due concerti di finale: il primo è in calendario per la sera di sabato 27 ottobre, in auditorium, dove i finalisti della categoria Senior – accompagnati dal quartetto d’archi friulano Quartetto Pezzè – si contenderanno l’ambito titolo eseguendo il concerto in La Maggiore KV581 di W.A. Mozart; nel secondo, che si terrà domenica 28 ottobre, alle 12 (sempre in auditorium), i finalisti della categoria “Clarinetto in Quintetto con gli Archi” si sfideranno, accompagnati dal “Quartetto Pezzè”, nell’esecuzione del Quintetto in Sib Maggiore op.34 di C.M. von Weber. Le premiazioni si svolgeranno domenica 28 ottobre, alle 20.30, sempre in auditorium, sede del gran Concerto di Gala. La giuria sarà composta da alcune fra le maggiori personalità del panorama clarinettistico europeo: valuteranno le performance Paolo Beltramini, primo clarinetto solista dell’Orchestra della Svizzera Italiana, Patrick Messina, primo clarinetto dell’Orchestra Nazionale di Francia, Milan Polák, primo clarinetto solista all’International Orchestra Solistes Europeéns di Lussemburgo e della Prague Chamber Orchestra, Jože Kotar, primo clarinetto della RTV Slovenia Symphony Orchestra, e Nuno Pinto, docente alla Scuola della Musica, delle Arti e dello Spettacolo del Politecnico di Porto. Il direttore artistico sarà, anche quest’anno, il maestro Flaviano Martinello. A seconda della categoria di appartenenza, gli strumentisti saranno chiamati a eseguire un brano d’obbligo o un programma a libera scelta. Il primo classificato della categoria “Senior” si aggiudicherà un clarinetto professionale, offerto dalla Buffet & Crampon. Il Concorso Internazionale per Clarinetto “Città di Carlino” gode del contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Fondazione Friuli, Comune di Carlino e Anbima FVG e del patrocinio del Conservatorio Statale Musicale “J. Tomadini” di Udine, dei Comuni di Cervignano del Friuli, Gonars, Latisana, Lignano Sabbiadoro, Marano Lagunare, Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Pocenia, Porpetto, Precenicco, San Giorgio di Nogaro, Torviscosa nonché dell’Anbima della Provincia di Udine. Può inoltre contare sulla collaborazione di Buffet & Crampon, Danzi Reeds, Buttus Roberto Riparazione Strumenti Musicali e G. Pecar Pianoforti.

<7div>

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami