AQUILEIA. Mistero sull’identità dell’uomo trovato nel fiume: stempiato e con un tatuaggio sul braccio

1799

E’ giallo sulla identità del corpo ritrovato nel fiume Terzo ad Aquileia nella tarda mattinata di domenica da un cacciatore durante una battuta di caccia. Al momento non risultano denunce di persone scomparse nei tre comuni interessati dal fiume: Cervignano, Aquileia e Terzo. A riferirlo Il Messaggero Veneto in un articolo a firma di Elisa Michellut.

Si tratta del corpo di un uomo tra i 40 e i 50 anni, caucasico, stempiato con i capelli corti e un tatuaggio particolare sul braccio. L’uomo era vestito con un paio di pantaloni e una maglia. Il riconoscimento è reso complicato soprattutto dal fatto che l’uomo probabilmente era nel fiume da qualche giorno. L’ipotesi è che si tratti di un annegamento, ma solo l’autopsia potrà stabilire l’effettiva causa del decesso. Sembra essere esclusa la morte violenta.

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami