Bufera in Germania. Giovane mamma italiana senza lavoro invitata a lasciare il paese

2668

Una giovane mamma italiana, residente in Germania, disoccupata e separata dal compagno da gennaio si è rivolta ai servizi sociali tedeschi per chiedere un aiuto economico. Oltre al rifiuto del sussidio, la donna ha ricevuto la convocazione dall’ufficio stranieri dove sarebbe stata minacciata di espulsione se non avesse trovato lavoro entro 15 giorni. La notizia si può leggere su diverse testate giornalistiche e oggi anche su Il Messaggero Veneto.

Come immaginabile la vicenda della giovane mamma ha scatenato delle violente reazioni sui social, anche perché vi sarebbero numerosi casi analoghi in Germania. Radio Colonia, un programma in lingua italiana dell’emittente radiotelevisiva pubblica del Land tedesco ha evidenziato la situazione di moltissimi italiani residenti in Germania. Secondo la radio sarebbero un centinaio le lettere con inviti perentori a lasciare il suolo tedesco arrivate nei vari Land. Secondo la direttrice del patronato Inca-Cgil di Monaco il linguaggio usato sarebbe di pura intimidazione.

Alcune testate giornalistiche parlano di fake news. Naturalmente non è possibile espellere un cittadino europeo da un Paese Ue perché gli viene negato il sussidio di occupazione. Ma la presa di posizione tedesca riguarderebbe anche molti altri cittadini di altre nazioni europee. Tutto questo in un paese che non manca occasione di predicare solidarietà e vorrebbe insegnare le regole di accoglienza dei richiedenti asilo, quando dimentica quelle dei cittadini dei paesi membri UE.

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami