LIGNANO. Sequestrati sulla spiaggia libera lettini, ombrelloni e giocattoli

16334

La polizia locale di Lignano, in un’operazione congiunta con la Capitaneria di Porto, ha sequestrato tutta l’attrezzatura, lettini, ombrelloni, sedie e giocattoli, depositata dietro un muretto della spiaggia libera a Punta Faro a Sabbiadoro. A darne notizia il Messaggero Veneto in un articolo di Viviana Zamarian. Lo stesso episodio era accaduto a Grado l’estate scorso, non senza polemiche.

Anche a Lignano non mancano naturalmente le polemiche dei turisti che la mattina all’arrivo in spiaggia hanno trovato la sorpresa: era sparita ogni cosa, perfino secchielli e palette dei bimbi. Non manca la rabbia di alcune signore ben descritta sulla testata giornalistica e che possiamo immaginare. I turisti beffati lamentano l’assenza di un cartello ad indicare il divieto, soprattutto per i turisti stranieri penalizzati più di quelli italiani. Lunedì, come detto è scattato il sequestro, e tutto è stato portato via. Cosi come a Grado l’anno scorso, quest’anno a Lignano. Ma voi lascereste il vostro lettino o il vostro ombrellone incustoditi in spiaggia?

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami