Divieto di giocare a pallone in piazza. Se ne discute a PALMANOVA e CIVIDALE

307

Stop ai palloni nei centri storici o in alcune zone delle città Unesco da parte del sindaco di Cividale, Stefano Balloch, e del capogruppo di opposizione di Palmanova, Antonio Di Piazza. Il fenomeno di ragazzini e bambini che improvvisano qualche partitella di calcio tra amici nelle piazze dei centri storici, si sta estendendo anche nella nostra regione, ma potrebbe imbattersi nel divieto a Cividale del Friuli e a Palmanova.

A Cividale è proprio il sindaco a voler fermare questa abitudine. Verra’ firmata un’ordinanza per tutelare i residenti di piazza Paolo Diacono. Molti giovani hanno preso infatti l’abitudine di giocare a pallone in piazza, e oltre al problema degli schiamazzi, e’ in gioco anche la sicurezza  di vetrate e porte.

Nella città stellata e’ invece la minoranza a farsi sentire. Il capogruppo, Antonio di Piazza, ha chiesto più controlli nei luoghi che ospitano monumenti storici. Capita spesso di assistere a ragazzini giocare all’interno della Loggia dei Mercanti di Piazza Grande che ospita il Monumento ai Caduti. Una volta le catene delimitavano l’area. Il consigliere propone almeno di collocare dei segnali che facciano comprendere il rispetto o che vietino espressamente di giocare a calcio o correre in bicicletta.

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami