LATISANA. Spagnolo (Lega): “Nessuna lezione dal Pd sul Punto nascita”

1129

“Paradossale che il segretario regionale del PD impartisca lezioni di sanità dopo cinque anni di governo, soprattutto su Latisana dove sono state assunte scelte politiche in tema di Punto nascita lontanissime dalle esigenze territoriali”. Il consigliere regionale della Lega Maddalena Spagnolo non ci sta e ribatte al Segretario dem Spitaleri sul Punto nascita di Latisana “I disastri in tema di sanità della scorsa amministrazione regionale sono davanti agli occhi di tutti. La pesante eredità emerge evidente anche dai numeri. Nella relazione “Controllo sulla gestione afferente al settore della sanità regionale anni 2014-2017″, depositata dalla Sezione di Controllo della Corte dei Conti Fvg si legge: «un quadro preoccupante di funzionalità del governo regionale, in parte anche dovuto a un sistema informatico carente nel reperire e garantire i dati necessari per svolgere un’efficiente attività di governo, di controllo di gestione e monitoraggio delle attività nel complesso sistema sanitario» e ancora «Alla scarsità di informazioni si aggiunge l’analisi di un’attività di controllo e vigilanza direzionale, esercitata a livello direzionale regionale e a livello aziendale, che presenta delle criticità sia in termini di sostanziale incidenza effettiva sull’andamento della governance sanitaria, sia in termini di miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia dei servizi erogati».

La manovra di assestamento di bilancio ammonterà a circa 40 milioni di euro” spiega Spagnolo “e sarà dedicata quasi esclusivamente alla copertura di falle presenti nel servizio sanitario regionale. In questo quadro risulta quindi necessario intervenire subito sui fattori strutturali: le risorse finanziarie, il modello organizzativo, il ritardo tecnologico ed approfondire debitamente gli interventi puntuali da effettuare sui servizi e sulle strutture, che coinvolgono naturalmente anche il punto nascita e la pediatria, con il reparto materno infantile, dell’Ospedale di Latisana.

Rimane obiettivo della Lega assicurare la continuità assistenziale per evitare inspiegabili spostamenti a Palmanova; l’Ospedale di Latisana, dotato di nuove sale parto integrate con le sale operatorie per le urgenze ostetriche dell’ospedale e del nuovo reparto Materno Infantile, dovrà servire al meglio un territorio vasto e popoloso, che comprende anche Lignano e Bibione. “Non si può inoltre” conclude Spagnolo “non tenere conto delle difficoltà di spostamento decisamente peggiorate dai lavori sulla Terza Corsia.”

 

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami