Cristina D’Avena al Palmanova Outlet Village

50

Cristina D’Avena, l’inconfondibile voce delle sigle dei cartoni animati che hanno accompagnato grandi e piccini tra gli anni ottanta e novanta, sarà special guest al Palmanova Outlet Village. Un altro grande evento dopo il recente successo del “Carnevale al Village” che ha visto per le vie del Village sfilare ben 11 compagnie e 4 bande dei Carnevali più conosciuti del Friuli Venezia Giulia. La voce più amata da grandi e piccini, domenica 11 marzo, alle 17, sarà l’ospite d’onore al Village per un pomeriggio all’insegna delle storiche sigle dei cartoni animati. La celebre cantante, adorata da tutte le generazioni, salirà sul palco per un mini live e interpreterà i suoi più grandi successi, tra cui la “Canzone dei Puffi” e “Kiss me Licia” ma anche alcune sigle dei cartoni animati più recenti. Cristina D’Avena, considerata da tutti la “fatina dei bambini”, firmerà le copie del suo ultimo album: “Duets – Tutti cantano Cristina”, nel quale l’artista canta assieme a 16 grandi nomi della musica italiana. L’ingresso è gratuito. I bambini ma anche gli adulti potranno ascoltare la colonna sonora della loro infanzia, sulle note delle canzoni più famose. Il direttore del Palmanova Outlet Village, Domenico Casagrande, commenta: «Abbiamo scelto di proporre, per il 2018, un calendario di eventi eterogeneo e rivolto a tutte le fasce di età. L’obiettivo è offrire ai visitatori un’esperienza di shopping speciale, un percorso emozionale». La marketing manager, Giada Marangone, aggiunge: «Gli eventi che proponiamo ai nostri visitatori sono stati pensati per richiamare un target trasversale: famiglie, adulti e bambini sia esteri che del Belpaese. L’attenzione per i dettagli e l’originalità dell’offerta sono caratteristiche imprescindibili per una shopping experience unica e qualitativa. A breve sveleremo il calendario dei grandi eventi 2018, che vedrà protagonisti nomi importanti del panorama nazionale e internazionale».

Biografia Cristina D’Avena

Esordisce a 3 anni e mezzo cantando “Il valzer del moscerino” alla decima edizione dello Zecchino d’Oro. Sarà poi membro del Piccolo Coro fino al 1976. La popolarità arriva nel 1981, quando Cristina canta la sigla di “Bambino Pinocchio”, che le vale anche un contratto in esclusiva per la Five Records, etichetta della neonata Canale 5. Da allora l’artista non ha mai smesso di incidere e, grazie alla quantità di sigle da lei registrate, è l’unico personaggio dello spettacolo la cui voce è presente sulla tv italiana ininterrottamente dai primi anni ’80, almeno una volta al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno. Sempre da questo periodo inizia a pubblicare numerosi singoli ed album, che complessivamente venderanno un totale di circa 6 milioni di copie. Tra le canzoni di maggior successo dei primi anni, particolare menzione per “Canzone dei Puffi” del 1982 (grazie alla quale verrà premiata con il suo primo Disco d’Oro per le oltre 500.000 copie vendute) e “Kiss me Licia” del 1985 (Disco di Platino per le oltre 100.000 copie vendute del relativo album): quest’ultima è la sigla cui la cantante dichiarerà più volte di essere maggiormente legata. A partire dal settembre 1986 interpreta il ruolo di Licia nella prima di 4 serie di telefilm per ragazzi intitolata “Love me Licia”: la serie è basata sulla protagonista e sui personaggi del cartone animato giapponese “Kiss me Licia”. Tra i suoi concerti più riusciti quelli realizzati nel novembre 1989 e 1990 al PalaTrussardi di Milano (20.000 spettatori), e quello del 1992 al FilaForum di Assago (13.000 persone in sala e 3.000 all’esterno), i cui incassi sono stati interamente devoluti all’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. All’attività musicale e discografica si aggiunge l’attività di conduttrice e co-conduttrice televisiva e radiofonica, iniziata nel 1989 col varietà del sabato sera di Canale 5 “Sabato al circo”. Dall’8 novembre 1992 conduce su Italia Uno “Cantiamo con Cristina”, la versione per bambini del “Karaoke” di Fiorello. Nella stagione 1993/94 farà parte del cast della sesta edizione di “Buona Domenica”, al fianco di Gerry Scotti e Gabriella Carlucci. Nel 1998, nel 1999 e nel 2000 torna allo Zecchino d’Oro in qualità di co-conduttrice, al fianco di Cino Tortorella e Milly Carlucci. Nel dicembre 2002 Cristina festeggia 20 anni di carriera con la pubblicazione di un doppio CD dal titolo “Cristina D’Avena: Greatest Hits”. Il 14 aprile 2007, al Roxy Bar di Bologna, Cristina celebra 25 anni di successi con un grande concerto, accompagnata dall’irriverente gruppo dei Gem Boy e inaugura una collaborazione che dura ancora oggi. Nel 2008 pubblica due libri per bambini, di cui è autrice e narratrice, dal titolo “Le fiabe di Fata Cri: Fata Cri e i draghetti pasticcioni” e “Le fiabe di Fata Cri: Fata Cri e il ballo degli scoiattoli”: quest’ultimo venderà 37.500 copie. Nel 2009 realizza un disco che si stacca dalle sigle tv: per la prima volta si rivolge al grande pubblico e lo fa con un album dal titolo “Magia di Natale”, in cui reinterpreta 12 brani della tradizione natalizia, classici e moderni, tutti arrangiati dal maestro Valeriano Chiaravalle. La cantante continua a tenere concerti in tutta Italia, da sola e accompagnata dal gruppo dei Gem Boy. Uno dei suoi ultimi concerti più fortunati è sicuramente quello ad Avellino, nel maggio del 2010, dove ha raccolto oltre 15.000 spettatori.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami