TERZO. Nessun appartamento per i profughi. Preoccupazione per la quota di CERVIGNANO

130
Nessuna unità abitativa e’ disponibile a Terzo di Aquileia per ospitare richiedenti asilo, almeno stando all’esito dell’indagine esplorativa di mercato avviata I giorni scorsi dal comune. L’esito, infatti, dell’indagine per verificare la disponibilità di unità abitative per ospitare richiedenti asilo, da mettere a disposizione dell’ente gestore del progetto Sprar, e’ stato negativo. La consigliera di minoranza Serena Tell ha richiesto di conoscere l’esito di tale avviso. La risposta, che potete leggere in calce, e’ stata “nessuna istanza“, cioe’ nessuno si e’ presentato.
Cosa accadra’?
S’immagina che il Sindaco Tibald comunichera’ ufficialmente al Presidente dell’Uti Gianluigi Savino l’esito dell’avviso e le conseguenti difficolta’ a trovare disponibilità di unita’ abitative -immaginiamo la reazione Prefettizia…- Non sappiamo se ci sia un piano di riserva. Cervignano si renderà disponibile a ospitare anche il numero di richiedenti asilo destinato al comune di Terzo, qualora venisse confermata l’impossibilita’ di trovare unita’ abitative, vista la politica di Savino del cosiddetto “ragionare in termini di Uti”? Lo sapremo strada facendo.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami