La Cassa Rurale Fvg assegna 63 borse di studio agli studenti della Bassa

70
La Cassa Rurale Fvg assegnerà 63 borse di studio agli studenti meritevoli della Bassa friulana, che, durante l’anno scolastico 2016-2017, hanno frequentato con profitto le scuole medie, superiori e l’Università. Alla cerimonia, che sarà organizzata mercoledì 29 novembre, alle 18.30, all’hotel Internazionale di Cervignano, prenderanno parte numerose autorità. Madrina dell’evento sarà la campionessa olimpica Manuela Di Centa.
Nata a Paluzza il 31 gennaio 1963, a soli 17 anni Manu esordì in Nazionale. Nel 1982 vinse la medaglia d’argento ai Mondiali Juniores mentre due anni dopo partecipò alle Olimpiadi di Sarajevo. Una carriera sportiva costellata di grandi successi, la sua. Memorabile il 1994, anno dei Giochi Olimpici Invernali di Lillehammer (Norvegia), dove Manu ottenne 2 medaglie d’oro, 2 argenti e 1 bronzo in cinque gare (un record mondiale). Sempre nel ’94 conquistò anche la Coppa del Mondo. Un anno da incorniciare è anche il ’96: conquistò per la seconda volta la Coppa del Mondo e ottenne uno dei riconoscimenti più prestigiosi per un fondista: la Medaglia Holmenkollen, che nessun italiano aveva mai ricevuto. Nel 2003, Di Centa aggiunse un altro record al suo palmarès: fu la prima italiana a raggiungere la cima dell’Everest. Oggi è capo delegazione della Nazionale italiana femminile di calcio Under 17. È anche conduttrice di programmi televisivi e membro di diritto della giunta e del consiglio nazionale del Coni.
«Anche quest’anno – sottolinea il presidente, Tiziano Portelli – la Cassa Rurale Fvg ha voluto sostenere gli studenti del territorio che, mai come in questo periodo, hanno grandi opportunità in questa regione». Sono in tutto 30 gli alunni delle scuole medie che hanno conseguito, nel 2017, il diploma di scuola media inferiore, con valutazione finale di 8, 9 o 10. Gli studenti riceveranno una borsa di studio intitolata a monsignor Adamo Zanetti, fondatore, nel 1896, della Cassa Rurale di Prestiti e Risparmio di Fiumicello. Agli studenti delle scuole superiori, invece, saranno consegnate 21 borse di studio intitolate alla memoria di Adolfo Scarel, defunto presidente della Cassa Rurale ed Artigiana di Fiumicello. All’assegnazione del premio hanno potuto concorrere i ragazzi diplomati con un punteggio a partire da 80/100. Infine, per i ragazzi che hanno conseguito una laurea magistrale o specialistica con un punteggio pari o superiore a 105/110, saranno elargite 12 borse di studio intitolate alla memoria di Faustino Sione, defunto amministratore della Cassa Rurale ed Artigiana di Fiumicello.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami