CERVIGNANO. Bar pronti (o quasi) ad affrontare l’ordinanza. La curiosità: l’ordinanza di Cividale per Sting

112

The show must go on. Mancano poche ore al via dei tre giorni di concerti a Cervignano e gli esercenti fanno fronte alle nuove regole. Cosi per stemperare la tensione pre-concerto, Marco Benes del bar Vienna, ci manda una bella immagine di bicchieri di plastica ultimo modello, pronti per essere riempiti dalle 18 allo scattare dell’ordinanza:Bar Vienna pronto a rispettare l’ordinanza n.71”. Altri esercenti un po’ piu’ birichini e in vena di scherzare, assicurano che l’ordinanza non l’hanno mai vista.

Nel frattempo pubblichiamo su gentile richiesta di un lettore l’ordinanza n.16 di Stefano Balloch sindaco di Cividale del Friuli datata 17 luglio, una settimana prima del concerto di Sting del 25 luglio.

Scatta per il concerto di Sting a Cividale il “divieto assoluto di vendita, somministrazione e consumo, di bevande super alcoliche con gradazione superiore ai 21 gradi, in contenitori di qualunque specie e materiale; il divieto assoluto di somministrazione e vendita di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro o lattine in alluminio, prevedendosi di in sostituzione la vendita/somministrazione in contenitori di carta o plastica. I suddetti divieti saranno operativi all’interno del perimetro delimitato dall’area recintata e area esterna dell’evento compresa tra Via Carraia e Via del Paradiso incluse”

 

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami