CERVIGNANO. La PUNTOIT VIAGGI raccontata da Cristiana e Erika

99

Cristiana Forlani e Erika Danzi sono le titolari dell’agenzia Puntoit Viaggi in Piazza Indipendenza a Cervignano del Friuli. Insieme a Vania, collaboratrice dal 2010, Cristiana e Erika colpiscono di primo acchito per l’allegria, anche se il loro punto di forza rimane la grande professionalità che ha permesso a Puntoit Viaggi di rafforzarsi nonostante la crisi. E se “Il mondo è un libro, e chi non viaggia legge solo una pagina”, queste ragazze suggeriscono ogni giorno le pagine più belle da leggere.

Cristiana, un’amicizia con Erika che nasce da lontano…

Dal 1981 sui banchi di scuola fino all’università dove ci siamo laureate rispettivamente in Economia e Commercio e Studi Turistici. Poi il lavoro ci ha divise. Erika trova impiego in alcune aziende del Veronese come amministrativa e contabile, mentre io, grazie agli studi nel settore turistico, entro a far parte di aziende del settore specializzate in incoming di gruppi stranieri in Italia. Successivamente in un’agenzia viaggi e nel settore Alberghiero.

E l’amore per i viaggi?

Quello c’è sempre stato ed è cresciuto nel tempo insieme alla nostra amicizia. Anche oggi appena si presenta l’occasione partiamo.

Quando aprite la vostra agenzia viaggi?

Nel 1999. Da tempo pensavamo di fare il salto con l’apertura di un’attività nel settore turistico. La miglior soluzione e’ stata un franchising con l’opportunità di partire fin da subito e abbiamo scelto Giramondo leader nel settore viaggi.

Perché avete scelto Cervignano del Friuli?

Negli ultimi anni avevamo frequentato il Friuli di cui ci siamo innamorate, con il suo mare e i suoi monti e ancora molto legato ai valori dei rapporti umani. A Cervignano ci siamo sentite a casa. Nel “capoluogo” della Bassa si trovano tutti i servizi necessari ed è una location geograficamente perfetta. Il rapporto con i Cervignanesi è cresciuto negli anni e ci sentiamo parte di questa comunità. Nel 2010 la famiglia si e’ allargata con l’arrivo di Vania. Solo un anno prima abbiamo deciso di non rinnovare il contratto con il franchisor cosi da rinnovare totalmente i locali, e la novità è stata decisamente apprezzata dalla clientela.

Oltre alla crisi il vostro settore subisce il problema del terrorismo…  

Il settore del turismo è cambiato già l’11 settembre con il crollo delle Torri Gemelle. Si viaggia tendenzialmente di meno e l’escalation si rinnova dopo ogni attentato. Alcune mete scompaiono addirittura per poi ricomparire. I turisti che sceglievano Tunisia, Marocco, Libia, Turchia, Egitto solo per fare degli esempi si rivolgono alla Grecia, alle Canarie, all’Italia. Ma le vacanze sono inevitabilmente più brevi e semplici perché i costi sono più sostenuti.

Il settore riesce a sopravvivere?

Diciamo che sta a galla, non c’è l’espansione degli anni Novanta. La nostra attività comunque è sana, tanto che in piena crisi abbiamo assunto Vania. Merito di Cervignano che si è dimostrata un’ottima location e soprattutto della professionalità che a lungo termine paga sempre. Al giorno d’oggi non ci si improvvisa.

 Che tipo di viaggi proponete?

Oltre a proporre viaggi a clienti individuali, ci dedichiamo anche al mercato dei viaggi di gruppo e abbiamo lavorato per lungo tempo sia per enti privati, Cral e associazioni creando viaggi su misura con il miglior rapporto qualità-prezzo. Molte associazioni si rivolgono a noi ormai da anni. Il cliente tipo è il pensionato, che fa viaggi frequenti ma brevi. Non mancano le coppie, magari in viaggio di nozze. Le famiglie faticano un po’ di più perché comunque i bambini hanno un costo.

Quali sono le mete preferite dei vostri clienti?

Dipende molto dalla stagionalità, noi cerchiamo di orientare il cliente a seguire per l’appunto le stagioni: l’estate il Mediterraneo e l’inverno Caraibi, ma anche Oriente –Tailandia, Laos, Vietnam, Cambogia…-

Quanto nuoce il fai da te online?

Per il settore è sicuramente un concorrente terribile, anche se non dovrebbe esserlo. Molte persone credono di risparmiare, ma non è cosi. Il servizio che fornisce un’agenzia di viaggi non può essere certamente improvvisato. In caso di problemi durante il viaggio noi siamo sempre disponibili e pronte a trovare una soluzione, c’è il pregiudizio che andando in agenzia si spendano soldi in più, invece capita di risparmiarli. Per esempio nella prenotazione dell’albergo, il tour operator può godere di sconti maggiori. E poi c’è il discorso importantissimo che riguarda l’assicurazione sanitaria, spesso sottovalutata ma che noi consigliamo sempre.

E voi viaggiate?

Certo, siamo fortunate. Non solo con i tour operator, anche se ora molto meno di un tempo, per visitare le location che poi consigliamo ai nostri clienti, ma anche quando organizziamo dall’A alla Z i viaggi di gruppo. Cosi partiamo insieme ai clienti. Sono esperienze meravigliose.

 

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami