Il Consiglio si tinge di rosa. ZAMBON: “L’affermazione delle donne parla di tenacia, competenza ed estro”.

686

Otto le consigliere elette in Consiglio Comunale a Cervignano del Friuli domenica 11 giugno. E’ il vero segnale di cambiamento della politica Cervignanese come molti si auspicavano, complice certo la legge sulla doppia preferenza, ma anche la marcia in piu’ delle candidate. E cosi largo all’entusiasmo delle elette con tanti buoni propositi e aspettative di chi magari per la prima volta si affaccia al mondo delle istituzioni. Alessia Zambon e’ stata eletta con una marea di preferenze – 216 – nella lista Il Ponte, e da molti viene indicata come la vera novità di questo Savino 2.0.

Consigliere Zambon, un gran risultato per le donne, proprio come si sperava…

Il cammino delle donne di Cervignano nelle istituzioni, dopo domenica, pare meno accidentato anche se la modesta affluenza alle urne mi aveva rammaricata profondamente.

Un segnale negativo…

Purtroppo, benché i più la giudicassero “naturale”, essa, a mio avviso, lacera la tradizione democratica e partecipativa della nostra comunità e indica un vulnus allarmante.

Le donne sono riuscite a trarne comunque vantaggio…

Infatti a confortarmi è giunto, inaspettato, un numero già nostro: l’8! Otto le donne elette in consiglio comunale (ricordo che nel 2007 furono 3), un dato più che raddoppiato e non per merito esclusivo della buona opportunità fornita dalla legge 215 sulla doppia preferenza di genere.

Ma soprattutto…

L’affermazione straordinaria di molte donne parla di tenacia, competenza ed estro. I numeri nascondono volti e storie assai diversi, inclinazioni e talenti differenti ma una medesima “buona volontà” a spendersi e ad assumersi responsabilità. C’è di che rallegrarsi! Incoraggio le amiche e le compagne che non abbiano raggiunto l’obiettivo a non desistere: il cammino resta gravoso ma non sentitevi escluse, trovate, assieme a noi, la vostra personale forma di impegno.