Nuove farmacie. Sospeso il provvedimento della Regione, nel ricorso citato anche il caso della quarta sede di CERVIGNANO

23

“Nuove farmacie nel caos, stop all’apertura di 17 sedi “  Il titolo dell’articolo sul Messaggero Veneto di oggi a firma di Cristian Rigo. Il ricorso, accolto dal Tar del Fvg, ha sospeso l’esecuzione del provvedimento con il quale la Regione aveva assegnato 18 nuove sedi farmaceutiche ai professionisti che avevano partecipato al bando ed erano rimasti esclusi dai primi affidamenti.

Nel primo interpello del 2 ottobre, infatti, a ogni vincitore era stata assegnata la prima sede indicata. L’avviso per il secondo interpello e’ stato comunicato il 12 gennaio, prima della scadenza di 180 giorni entro la quale i vincitori erano chiamati ad aprire l’attività secondo quanto riportato. Inoltre nell’elenco delle sedi disponibili per il secondo gruppo c’erano soltanto le 17 sedi “scartate” dai primi 45 della graduatoria.

Nel ricorso viene citato per esempio il caso della quarta sede farmaceutica di Cervignano che era stata assegnata a una farmacista poi cancellata dall’albo, motivo questo di esclusione dalla graduatoria. Ma la sede di Cervignano non è stata inserita nell’elenco di quelle disponibili al secondo interpello.”

La quarta sede sarebbe quella di Strassoldo. Per leggere l’articolo del Messaggero Veneto clicca QUI.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami