SAN GIORGIO. La guerra alle nutrie

366

Guerra totale alle nutrie. È stata quella dichiarata dalla Giunta regionale per limitare i danni provocati dai roditori alle coltivazioni agricole e ancor più agli argini dei fiumi. Le nutrie sono sicuramente troppe e il problema si trascina da anni. Vita difficile dunque quella della nutria, passata da animale protetto a bersaglio mobile.

Qualche settimana fa aveva fatto notizia l’allarme lanciato dalla fondatrice dell’Associazione Il Sentiero di Ares: “Aiutatemi a salvare Palmiro e la sua famiglia”. Una famigliola di nutrie per intendersi e Palmiro passato dalle dimensioni di un simpatico topino a quelle di un altrettanto simpatico bulldog in poco tempo. (Per leggere l’intero articolo clicca QUI)

Un grido d’allarme che non ha trovato la stessa sensibilità in tutti, in special modo fra agricoltori e cacciatori. Bastava ascoltare le discussioni nei bar del Sangiorgino per capire l’aria che tirava allora come oggi.

Passeggiando in periferia a San Giorgio, ma non certamente per i campi, qualche lettore si e’ imbattuto in gabbie lungo fossati a pochi passi da strada e abitazioni. Le immagini sono delle prime ore di questo pomeriggio. Cosi la caccia alle nutrie continua. Impietosa. Chi favorevole, chi contrario tra gabbie e doppiette.

In ogni caso tenete ben legato il cane se decidete di fare una corsa con l’amico a quattro zampe in periferia…

LA NUTRIA

La nutria (Myocastor coypus (Molina, 1782)), detta anche miopotamo, castorino, coipo, topo d’acqua e castoro di palude,[2] è un mammifero roditore originario del Sudamerica, unica specie vivente del genere Myocastor e della famiglia Myocastoridae

Dimensioni:
Roditore di grandi dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 430 e 635 mm, la lunghezza della coda tra 255 e 425 mm, la lunghezza del piede tra 120 e 150 mm, la lunghezza delle orecchie tra 25 e 30 e un peso tra 5 e 10 kg, talvolta fino a 17 kg. I maschi sono solitamente più grandi delle femmine.

logo

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami