BORSE LAVORO A PORPETTO. DI PASCOLI RISPONDE A UN PAESE DA VIVERE

63

Al volantino pubblicato sui social dalla Lista civica “Porpetto – Un paese da vivere” risponde l’assessore alla cultura del Comune di Porpetto Alberto Di Pascoli:

“Le borse lavoro giovani non sono dirette a creare occupazione, ma hanno lo scopo di favorire l’inserimento sociale e lavorativo di coloro che hanno completato o stanno completando il ciclo di studi, fornendo un primo contatto con il mondo del lavoro. Inoltre, consentono di prendere visione ed entrare in contatto con alcuni ambiti di lavoro comunali in precedenza sconosciuti e di portare il proprio contributo alla comunità svolgendo attività concrete. È ovvio che se le domande sono pari ai posti disponibili e i richiedenti posseggono i requisiti stabiliti dal bando istitutivo, le stesse saranno tutte accolte. Il bando di selezione è stato pubblicato sul sito istituzione del Comune di Porpetto il 7 ottobre, unitamente alla determina dell’Ufficio amministrativo contabile. In data 8 ottobre il bando è stato affisso all’albo pretorio ed esposto nelle varie bacheche comunali. Il bando contiene l’esaustiva descrizione di ciò che s’intende realizzare con le borse lavoro ed individua con puntualità il progetto da attuare. Il bando, quindi, è stato pubblicato con congruo anticipo rispetto al termine per la presentazione delle domande, nel rispetto delle norme di legge e regolamentari. Il fatto che la pubblicazione sia passata inosservata al gruppo civico “Porpetto – Un paese da vivere” ed al suo consigliere comunale Pietro Dri è grato stimolo ad implementare nuovi e più efficaci strumenti di comunicazione con i nostri cittadini, vista l’evidente inadeguatezza degli strumenti da noi ereditati dalla precedente amministrazione.”

logo

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami