PRESIDENZA DEL CAMPP DI CERVIGNANO, IN CALO LE QUOTAZIONI DI ANDREA TOGNATO di Arianna e Le Sbilfe

137

Sono in calo le quotazioni di Andrea Tognato per la presidenza del Campp (Consorzio per l’assistenza medico psicopedagogica) di Cervignano del Friuli. Gia’ assessore con l’amministrazione Benigno, e attuale segretario della sezione di Forza Italia di Latisana, Tognato ha da poco archiviato l’esperienza come presidente della Casa di riposo Umberto I di Latisana causa lo spoil system della nuova amministrazione Galizio. Stamane veti incrociati bipartisan avrebbero ridimensionato le possibilità di una presidenza firmata Tognato. Tra gli enti consorziati del Campp troviamo: provincia, comuni del cervignanese, del palmarino, del sangiorgino e del latisanese.

Passiamo ai retroscena nelle stanze dei bottoni. Non sembra trovare il bandolo della matassa Gianluigi Savino sindaco di Cervignano, nonché presidente dell’Uti agro-aquileiese. Più di qualcuno non avrebbe gradito una telefonata dello stesso sindaco di Cervignano a un ex sindaco del centro destra. Incendio scongiurato, anche grazie a qualche noto pompiere dem. La buona fede di Savino non si discute oltre i Tre ponti nell’ex terra austroungarica.

I cellulari permangono bollenti in vista dell’assemblea di lunedì. Il vero problema, esclusa la buona fede del Sindaco di Cervignano, rimane l’incapacità dei partiti di fare sintesi. Di avere un unico pensiero e un unico portavoce. E con Latisana svincolata da diktat partitici e la provincia svuotata, il compito di Savino e’ quanto mai difficile. Insomma la presidenza del Campp potrebbe essere un boomerang per alcuni e un trampolino di lancio per qualcuno altro che, ci fa sapere, aver già pronto il curriculum… E che curriculum.

 

logo

 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami