TERZO CHIEDE LE SPESE LEGALI PER “TERRE DI AQUILEIA”. SINDACI IN DIFFICOLTA’

320

 E’ ancora il progetto “Terre di Aquileia” a tenere banco. Sedici i Comuni coinvolti, sostanzialmente l’Uti agro aquileiese. Un progetto che si era incagliato per motivi di rendicontazione. Il tutto finito in tribunale. Regione contro Comuni con Terzo di Aquileia capofila. Avvocati e giustizia costano. La somma e’ di 35.700 Euro circa. Incaricato è un noto studio udinese. (cliccare sull’immagine per ingrandire)

IMG_2794

Il Sindaco di Terzo di Aquileia batte cassa e non ci sta a pagare tutto da solo. Scrive agli altri primi cittadini partecipi al progetto per chiedere il “rimborso delle sole spese legali relative ai primi due gradi di giudizio” già sostenute dal suo Comune. 35.700 Euro.

Una bella somma non c’è che dire. E potrebbe essere solo il banco di prova, un test per cifre ben piu’ importanti da dividere. Non sembra fortunato il Sindaco di Terzo di Aquileia Tibald gia’ alle prese con la questione bollette approdata in Cassazione, si ritrova anche a gestire un’altra storia infinita pure questa in Cassazione.
Non tutti i primi cittadini hanno dato l’assenso a procedere in Cassazione. Più di qualche Sindaco storge il naso sulle spese dei due gradi di giudizio, figurarsi dopo.

Sull’obbligo dei Sindaci di partecipare alle spese e al versamento delle possibili quote si apre un capitolo interessante. Viene istituito un gruppo di lavoro composto da tre Sindaci tra cui Cervignano e Terzo. Il gruppo avrebbe valutato la possibilità di affidare a un professionista esterno l’incarico per un parere in merito al versamento delle quote degli altri comuni. S’immagina che anche questo parere abbia avuto un costo…

Il tema rimane questo: se gli altri Comuni debbano o meno contribuire alle spese e alle possibili quote. E soprattutto basta il parere di un legale per coprirsi le spalle? Gianluigi Savino, Sindaco di Cervignano, Presidente Uti e Presidente Ambito, di professione Segretario Comunale, questi dubbi li conosce meglio di noi e cosi ci fidiamo delle sue scelte. Un domani, mi fa notare un cervignanese stamani, qualsiasi portatore d’interesse potrebbe chiedere lumi di tali operazioni in altre sedi. Sono sempre soldi pubblici.

Intanto attendiamo di capire quale Sindaco paghera’ per intero la propria quota di spese…

Un argomento su cui ritorneremo.

logo

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami