SAN GIORGIO. Fondi per la prevenzione e sicurezza idrogeologica. Soddisfazione di BONETTO

Un ultimo anno molto positivo per il territorio di San Giorgio di Nogaro relativamente la prevenzione e sicurezza idrogeologica. La Regione, per tramite del Consorzio di Bonifica Pianura Friulana, ha infatti allocato circa 900.000 euro (vecchi fondi ministeriali del 2011 rimasti bloccati) necessari alla progettazione esecutiva e realizzazione dei lavori di sistemazione delle arginature sul fiume Corno tra il centro sportivo Canoa San Giorgio e la banchina Margreth Porto Nogaro. Inoltre, con la finanziaria 2018 di recente approvazione, la Regione ha stanziato (sempre al Consorzio di bonifica) ulteriori 250.000 euro occorrenti alla realizzazione del primo stralcio d’intervento necessario al completamento dei lavori di sistemazione idraulica del canale Fiumicello prospiciente via Pralungo.
Bisogna sottolineare che il Comune non ha avuto un ruolo marginale, l’Assessore Davide Bonetto, è stato infatti promotore il 16 marzo 2017 di un importante sopralluogo al fine di sensibilizzare gli Enti preposti (Regione e Consorzio di bonifica) sulle gravose problematiche di tipo idrogeologico che affliggono da parecchi anni alcune zone sensibili presenti nel nostro territorio.
Gli appelli dunque non sono rimasti inascoltati, tale sopralluogo seguito da un deciso “pressing” nei mesi successivi, hanno portato importanti e fondamentali risorse economiche nel territorio sangiorgino dopo anni di richieste rimaste purtroppo inascoltate.
L’assessore Bonetto coglie l’occasione per ringraziare per la sensibilità e attenzione l’Assessore regionale all’Ambiente Sara Vito ed il servizio tutela geologico-idrico-ambientale e servizio difesa del suolo. Questo importante risultato non si sarebbe tuttavia ottenuto senza la fondamentale e preziosa collaborazione del DG del Consorzio di Bonifica Pianura Friulana, ing. Massimo Canali e del suo staff.
In merito l’ing. Canali aggiunge inoltre “È proprio con le risorse di tale assessorato regionale che, per tramite di alcune economie derivanti da finanziamento con fondi 2016 (già erogato al Consorzio di bonifica), verranno completati anche alcuni interventi per la rimozione di alberature riversate su corsi d’acqua del capoluogo conseguenti il fortunale dell’agosto del 2017, in sinergia con il servizio difesa del suolo della regione e la protezione civile comunale”.
Tornando al fiume Corno, L’Assessore Bonetto sottolinea che “la sistemazione idraulica da effettuarsi sul fiume Corno avrà anche una valenza storica, infatti tali lavori interesseranno le parti maggiormente depresse dell’argine Est e soprattutto l’argine Ovest del Corno i quali verranno anche in parte rettificati permettendo così al centro canoa e canottaggio di poter predisporre (non prima però del 2019) un campo di regata regolamentare ed organizzare di conseguenza eventi ufficiali a livello continentale e mondiale. “Finalmente – continua Bonetto – a 50 anni dalla sua fondazione, la Canoa San Giorgio potrà continuare la sua crescita sportiva in un contesto dalle potenzialità internazionali incredibili.” Infine, un altro elemento di grossa rilevanza, riguarda la messa in sicurezza e rifacimento in particolare delle sponde degradate perimetrali del centro sportivo, opere le quali verranno già inserite all’interno del progetto esecutivo complessivo, ma che tuttavia, per essere realizzate, dovranno trovare nei prossimi anni un ulteriore canale finanziario regionale o nazionale.

Notizie

About Author

bassaparola

Leave a Reply