Tornano gli appuntamenti dell’Aquileia Film Festival

DAL DIARIO DI UDINE – Si apre mercoledì 26 luglio alle 21 l’ottava edizione dell’Aquileia Film Festival, la rassegna di cinema archeologico realizzata dalla Fondazione Aquileia in collaborazione con Archeologia Viva e il Comune di Aquileia, con un’edizione che quest’anno si lega a filo doppio alla mostra «Volti di Palmira ad Aquileia» e vuole esplorare da diverse prospettive, attraverso film e interviste con esperti, il tema del patrimonio culturale e dell’archeologia ferita. Il commercio di antichi tesori d’arte come fonte di finanziamento di guerre e un commovente omaggio a Khaled al-Asaad, responsabile del sito di Palmira, trucidato dai miliziani dell’Isis; un viaggio in Egitto alla scoperta del tempio di Amenhophis III, la storia ultramillenaria della grandiosa Moschea di Jamé a Isfahan e la ricerca dell’antica Mahendraparvata, alle origini di Angkor: questi i temi dei film in concorso alla ottava edizione dell’Aquileia Film Festival. E sabato 29 luglio una serata evento straordinaria abbinata alla mostra «Volti di Palmira ad Aquileia» con la prima italiana del film di produzione statunitense «Destruction of Memory» del regista australiano Tim Slade (sottotitolato in italiano) dedicato alla distruzione del patrimonio culturale nel mondo e la conversazione-intervista di Piero Pruneti, direttore di Archeologia Viva e Tim Slade, regista del film e Daniele Morandi Bonacossi, professore ordinario di Archeologia del Vicino Oriente all’Università di Udine e direttore della missione archeologica a Ninive in Iraq… Per leggere l’intero articolo clicca QUI

Notizie

About Author

bassaparola

Leave a Reply