CERVIGNANO. LA COUTURE DI ELENA ZAMPAR

Mamma, giovane imprenditrice, fashion blogger per passione, neo Presidente dell’Associazione Commercianti di Cervignano Varie ed eventuali, Elena Zampar è titolare della La Couture, un negozio di abbigliamento femminile in Piazza Indipendenza. Un luogo dove la bellezza è promessa di felicità.

Elena, quando il salto?

Un anno fa, ma da molto tempo accarezzavo questo sogno. Un progetto tutto mio.

Lei, pur giovanissima, lascia alle spalle un’esperienza da manager in un’azienda, fiore all’occhiello della Bassa Friulana…

L’azienda di media industria di papà si trova a Fiumicello e si occupa di lavorazione dell’acciaio. E’ stato un percorso di formazione fondamentale. Mio padre è l’esempio del leader, lavorativamente parlando, un punto di riferimento.

Quindi ha deciso di intraprendere una nuova avventura…

Sì. Una scommessa per ora vincente. Mi sono messa in discussione e ho cambiato la mia vita lavorativa. Oggi sono padrona di me stessa e ne sono orgogliosa.

Perché aprire un negozio proprio a Cervignano?

Cervignano è il mio paese, la mia terra, non avrei potuto pensare a un luogo che mi identificasse meglio.

Elena ci sveli il segreto: come fa una donna a conciliare tante attività?

Metto molta energia, sempre. Continuo a lavorare per il futuro, anche quando le cose non sono semplici come vorrei. Sono stata molto fortunata, perché mio padre mi ha insegnato l’etica del lavoro, ad essere padrona del mio destino.

Si sente friulana?

Al 100%! Quando passo il Tagliamento per rientrare in Friuli, la bellezza di questa terra mi sorprende sempre. Il Friuli è un angolo di Paradiso: il mare, la montagna l’enogastronomia, l’arte… Pecca di una certa mentalità chiusa che ci preclude molti mercati, ma del resto siamo dei grandi lavoratori… (ride)

E Cervignano?

Ha ancora grandi potenzialità da esprimere in tutti i settori. Saranno le persone a fare la differenza, soprattutto i giovani. Ci credo molto e io per prima mi metto in gioco.

Ritorniamo alla sua attività. Quale il suo cliente tipo?

Donna dai 25 ai 50 anni. Ma ci sono anche signore, diciamo più avanti con gli anni, che mi danno grandi soddisfazioni. L’eleganza non ha età e una donna che si vuole bene si piace sempre, a 20 come a 70 anni.

Quali le marche che si trovano nel suo negozio?

Principalmente Made in Italy. Da POIS, il pezzo forte, grande affidabilità e prezzo accessibile, a MY TSHIRT. Per ogni stagione propongo un marchio nuovo come per esempio MISS MISS o i costumi di F**K. Per la prossima stagione proporrò SHOPART. Tra i brand stranieri segnalo ANONYME, brand giovane e di grande prospettiva sul mercato, non solo europeo.

L’importanza dei social network nel suo lavoro?

Fondamentali. Lavoro soprattutto con Facebook e Istagram. Sto lavorando per un blog tutto mio prendendo spunto da altri fashion blogger. Il futuro viaggia online, si ha sempre meno tempo… uno sguardo al cellulare e molte clienti arrivano già con un’idea precisa.

Perché vestirsi da La Couture di Elena Zampar?

E’ come essere a casa. La cliente si senta bella e quando esce è felice.

logo

 

Notizie

About Author

bassaparola

Leave a Reply