SAN GIORGIO. Fatti brillare tre residuati bellici

Artificieri del  3° Reggimento Genio Guastatori di Udine al lavoro stamane a San Giorgio di Nogaro. Sono state fatte brillare tre bombe risalenti alla Prima Guerra Mondiale in localita’ Planais. I militari si sono recati in un primo momento in Via Paolo Diacono, presso un’abitazione, dove hanno prelevato una granata di artiglieria di fabbricazione italiana la cui presenza era stata recentemente segnalata dal proprietario di casa durante dei lavori di ristrutturazione. A seguire si sono spostati alla Cimolai, dove hanno prelevato una bomba da mortaio di fabbricazione inglese. Infine si sono recati in un campo agricolo e hanno prelevato una granata di artiglieria di fabbricazione italiana.

Ora dei “botti” 12.15 circa a detta di alcuni presenti tenuti naturalmente a debita distanza.

Qualche ora dopo delle tre bombe non resta altro che un segno sul terreno in fondo alla zona industriale Aussa Corno, tra il Tubone e la Laguna incorniciato da una splendida giornata di sole. A qualche centinaia di metri pascola l’ormai famoso gregge di pecore in transumanza sul territorio Sangiorgino che, sempre a detta di alcuni testimoni, non sembra essersi scomposto piu’ di tanto dal boato e dall’insolito via vai di questa mattina.

 

Notizie

About Author

bassaparola

Leave a Reply