SAN GIORGIO. DEL FRATE: nessun incontro o contatto con soggetti interessati ad ospitare profughi

Il 25 gennaio 2017 il consigliere di minoranza in consiglio comunale di San Giorgio di Nogaro Enzo Bertoldi ha rivolto al sindaco Pietro Del Frate una domanda libera riguardante lo spinoso problema del presunto arrivo di profughi. Ricordiamo che il 21 dicembre il Messaggero Veneto pubblicava questo articolo: “San Giorgio pronta ad accogliere i profughi. Lo ha annunciato il sindaco. Ipotesi per una decina di richiedenti asilo, che lavoreranno per il sociale”. Ovviamente vi consigliamo di leggere l’intero articolo cliccando QUI.

Questo il testo della domanda libera del consigliere Bertoldi:

“Sabato mattina 17 dicembre 2016, in Sala Consigliare, a valle della premiazione di alcune associazioni Sangiorgine da parte degli Alpini, il sindaco Pietro Del Frate  ha annunciato che anche San Giorgio dovrà prepararsi per accogliere profughi. Dato che il Sindaco ha assicurato che se nel prossimo futuro fossimo interpellati dalla Autorità Preposte per un programma di ospitalità, che sarà suo compito informare il Consiglio Comunale e la Comunità di San Giorgio di Nogaro.

Con la presente Le chiedo se ha ricevuto altri privati cittadini che si sono espressi in modo generico per eventuali trasferimenti di persone migranti profughe a San Giorgio di Nogaro. E se è sua intenzione informare il Consiglio Comunale e la Comunità di San Giorgio di Nogaro dell’eventuale trasferimento a San Giorgio di Nogaro di persone migranti profughe su iniziativa di privati cittadini. Chiedo se ritiene opportuno relazionare su tale tema durante il prossimo Consiglio Comunale oppure se ritiene opportuno avvalersi di ulteriori approfondimenti e rispondere nei termini previsti dal regolamento del Consiglio Comunale.”

La risposta del sindaco Pietro Del Frate e’ stringata e in forma scritta: “In relazione al quesito proposto il sottoscritto informa che presso questa Amministrazione non ha avuto alcun incontro ovvero contatto con soggetti interessati ad ospitare profughi ovvero minori non accompagnati. Pertanto si ribadisce quanto già riferito in precedenza

Non si capisce bene quindi che cosa sia accaduto il 17 dicembre alla presenza delle associazioni e quali siano state effettivamente le parole del Sindaco. A ognuno il suo pensiero…

Attendiamo sviluppi.

logo

 

Notizie

About Author

bassaparola

Leave a Reply