CASO BOLLETTE. L’ATO A FIANCO DEL COMUNE DI TERZO DI AQUILEIA CONTRO MILOCCO.

L’Ato si e’ costituito in giudizio a fianco del Comune di Terzo di Aquileia nel procedimento instaurato presso la Suprema Corte di Cassazione contro il Signor Milocco.

Non ci siamo certo dimenticati di Daniele Milocco di Terzo di Aquileia e dell’intricato caso delle bollette di depurazione. Oltre al Comune di Terzo, che come ricorderete, e’ ricorso in Cassazione contro Milocco, e’ sceso in campo anche l’Ato.

A firma del Presidente dell’Ato Ennio Scridel, che e’ anche Sindaco di Fiumicello targato Partito Democratico, si puo’ leggere nel verbale di deliberazione n. 34/16 del CDA dell’Ato del 26/4/2016 come venga incaricato sulla vicenda uno studio di Udine con “un impegno presuntivo di spesa di € 6.000,00 oltre al rimborso spese generali al 15%, cassa avvocati al 4% ed IVA come di legge, oltre al rimborso di tutte le spese vive e contributo unificato, per complessivi € 8.800,00 presuntivamente determinati”. In delibera viene inoltre considerato che lo stesso studio ma in data 16/4/2014, interpellato sulla situazione, “ha sottolineato l’opportunità di costituirsi in giudizio a fianco del Comune di Terzo di Aquileia, evocato in giudizio, in quanto le conseguenze dannose connesse ad un eventuale accoglimento della richiesta formulata nell’atto di citazione sarebbero molte elevate e riguarderebbero una notevole molteplicità di casi”. Delibera consultabile sul sito dell’Ato.

I cittadini di Terzo di Aquileia stanno aiutando il Signor Milocco a coprire le spese legali in Cassazione. Una vicenda assurda, ma soprattutto lo specchio di palazzi ignari che in questo momento socio-economico anche 20 euro fanno la differenza per le famiglie.

Stasera alle 20 in Municipio, nella Sala Calligaris e’ previsto l’incontro pubblico organizzato dalla Lista Civica “Per Terzo” alla presenza del Signor Daniele Milocco che fara’ il punto sulla raccolta fondi per pagare il suo avvocato.

logo

Notizie

About Author

bassaparola

Leave a Reply