SAN GIORGIO. DOMANI INAUGURAZIONE DEL CENTRO INTERMODALE

Domani alle 11.00 taglio del nastro per il Centro Intermodale di San Giorgio di Nogaro. E’ attesa la sfilata di autorità dall’Assessore Regionale Maria Grazia Santoro, ai due Consiglieri Regionali della bassa friulana Travanut e Cargnelutti, dal Vicepresidente della Provincia di Udine Mattiussi al Consigliere provinciale Dri, oltre naturalmente ai Sindaci del sub-ambito e alle parti tecniche : l’impresa Edilcoke srl di Colloredo e Alpecostruzioni di Pasian di Prato. Non mancheranno all’occasione nemmeno i tecnici provinciali e quelli della SAF. L’Assessore al bilancio del Comune di San Giorgio di Nogaro l’architetto Flavia Tomba ci ha fornito gentilmente alcune informazioni.

Assessore, quando e’ iniziata l’opera?

Nel 2012 e si e’ conclusa del 2015 con varie interruzioni dovute a perizie di variante. L’apertura e’ stata rimandata alla conclusione dell’anno scolastico in quanto ritenuto efficace dalla Saf spostare le fermate in periodo di “calma”.

Quanto e’ costata l’opera?

Il costo dell’opera principale 775.000 Euro di cui 581.000 di contributo provinciale e 194.000 di mutuo a carico dell’Ente a cui si devono aggiungere 71.000 a carico del Comune di San Giorgio di Nogaro per le opere accessorie come le barriere antineve sulla SP, la rete anticolombi, le pensiline ecc.

Un’opera travagliata e che arriva finalmente al taglio del nastro…

La soddisfazione per la conclusione dell’opera e’ indubbia, soprattutto per l’utilità perche’ andrà a razionalizzare i punti di fermata del trasporto pubblico del paese.

E’ prevista anche l’apertura di un esercizio pubblico?

Certo, quanto prima si procederà con gara per la concessione dell’esercizio pubblico annesso al Centro Intermodale per il quale sono gia’ state avanzate diverse manifestazioni d’interesse.

logo

Notizie

About Author

bassaparola

Leave a Reply