Techno Seed, l’incubatore d’impresa di Friuli Innovazione

Prende il nome di Techno Seed l’incubatore d’impresa realizzato da Friuli Innovazione, iniziativa che vede coinvolti tra gli altri l’Università di Udine, Confindustria Udine e il Centro Ricerche Fiat. Il progetto, nato per dare la possibilità di sperimentare nuove idee imprenditoriali prima del loro effettivo lancio sul mercato, si rivolge a tutti coloro che vogliono fare impresa, mettendo al centro di una nuova attività le proprie idee.

Degli 11 progetti di incubazione finanziati dal Ministero delle Attività Produttive in tutta Italia, Techno Seed è l’unico per il Nord Est ma, avviato nel 2004, già nel 2008 è stato inserito tra le realtà di eccellenza per il Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione. Il progetto, in buona sostanza, mira a supportare la costituzione di nuove imprese nel settore delle ICT, offrendo piani di formazione e supporto finalizzati alla crescita di una classe imprenditoriale preparata e competente.

Il percorso previsto da Techno Seed si articola in tre fasi: formazione imprenditoriale, sviluppo del progetto imprenditoriale e avvio dell’impresa.
Nella prima fase, vengono offerte agli aspiranti imprenditori interessanti approfondimenti in merito alle conoscenze necessarie per avviare e gestire un’impresa. Per mezzo di incontri formativi e seminari, vengono infatte fornite le basi culturali e operative per poter gestire in maniera corretta l’intera attività imprenditoriale.

Una volta superata la formazione, i partecipanti selezionati dal Comitato Tecnico Scientifico hanno accesso alla fase di sviluppo del progetto imprenditoriale, in cui si definisce il business plan dell’attività e si attivano un laboratorio tecnologico e uno imprenditoriale, che daranno accesso a consulenze e risorse aggiuntive per la crescita del progetto. Al termine dei laboratori viene infatti presentato il business plan definitivo, in virtù del quale si potrà accedere, se selezionati, all’ultima fase, quella di avvio dell’impresa e incubazione.

In quest’ultimo passaggio, l’attività imprenditoriale prende realmente forma e, avvalendosi anche di servizi di assistenza per lo start up e di ricerca fondi, viene “incubata” all’interno del Parco Scientifico e Tecnologico di Udine.

Su 500 idee di business candidate nel corso degli anni, sono già 150 le idee di business sviluppate e 42 le imprese già create grazie a Techno Seed, che si rivela un utilissimo strumento per aiutare i giovani a dare vita alle proprie idee avvalendosi di consulenze specifiche, corsi di formazione ad hoc e un supporto fondamentale per la completa riuscita del progetto.

Tra i settori di maggiore interesse tra quelli coinvolti dal progetto, oltre a Metallurgia, Biotecnologie ed Energia e ambiente, l’extended-ICT, ossia quello delle imprese ad alto contenuto tecnologico, rappresenta una delle opportunità più interessanti. Non sono rari, infatti, negli ultimi anni, i casi di imprese innovative che hanno saputo cogliere opportunità all’interno di comparti in pieno divenire, fornendo servizi di vario genere sul web o attraverso app: basti pensare a quanto nomi come Booking e TripAdvisor nel settore del turismo o BetStars in quello sportivo abbiano rivoluzionato il modo di vivere tali esperienze.

Nate anch’esse da idee semplici semplici ma rivoluzionarie, quelle citate sono solo alcune delle esperienze che hanno visto giovani imprenditori sfruttare le potenzialità delle nuove tecnologie per creare un punto di rottura con il passato e proporre qualcosa di utile e apprezzato ormai da milioni di utenti.

Ogni piccola idea, si sa, va alimentata e curata come una pianta appena germogliata perché solo così si potrà raggiungere un vero successo: con il supporto di iniziative lodevoli come Techno Seed, poi, il percorso può rivelarsi ancora più consapevole e semplice. Un’opportunità dunque da non perdere per costruirsi da sé un futuro roseo e ricco di soddisfazioni. Per maggiori informazioni, è possibile visitare il sito ufficiale dell’iniziativa all’indirizzo technoseed.it.

Notizie

About Author

bassaparola

Leave a Reply