CERVIGNANO. Sibau (Autonomia Responsabile): “Caos profughi. Savino metta la faccia”

“Mesi di silenzi imbarazzati, smentite di rito e totale assenza di trasparenza: a Cervignano, è caos totale sull’accoglienza dei profughi. I residenti sono disorientati e spaventati, e hanno perso fiducia nei confronti dell’amministrazione. Serve un incontro pubblico chiarificatore: il sindaco Savino deve mettere la faccia e spiegare come intende gestire la situazione. Quanti migranti arriveranno? Dove saranno sistemati? Chi se ne occuperà? Chi sono i titolari degli alloggi che ospiteranno i nuovi arrivati? Quali i criteri per la scelta?”. Così Giuseppe Sibau, consigliere regionale di Autonomia Responsabile, nell’esprimere “sincera preoccupazione e profondo dolore per un vicenda che fa male al concetto di democrazia. Non è ammissibile che un’amministrazione comunale tenga sistematicamente all’oscuro la cittadinanza rispetto a decisioni che incidono significativamente sulla quotidianità. La gestione dei flussi migratori richiede cautela, prudenza e concertazione con la comunità. Ci sono aspetti di ordine pubblico e sicurezza che non possono essere trascurati. È chiaro che le donne, soprattutto le mamme con figli piccoli, hanno paura? Hanno capito, sindaco e maggioranza, che rischiano a mettere a repentaglio la tenuta del tessuto sociale? È pazzesco che un’istituzione democratica non colga i segnali che arrivano con nitidezza dai cittadini, e proceda col paraocchi”. Chiude Sibau: “C’è anche un problema di svalutazione degli immobili. Vogliamo fingere che si tratti di un aspetto irrilevante? Basta recite, il sindaco e la maggioranza devono parlare chiaro. Per rispetto dei cittadini, senza fare le vittime o nascondersi dietro a un dito”.

L’intervento del Consigliere Regionale Sibau su Il Messaggero Veneto di oggi

 

 

Notizie

About Author

bassaparola

Leave a Reply